Metabolismo lento ? Ma di cosa si tratta ?

metabolismo, personal trainer milano, personal trainer online, allenamento personalizzato, dimagrimento, tonificazione, fitness milano, trx, allenamento in sospensione, allenamento a casa,addominali, allenamento a distanza, kettlebell

Metabolismo lento sai perché ?

Nel nostro corpo ci sono processi necessari per sopravvivere, ovvero tutti quelli che bruciano e producono energia. Quando questi processi rallentano parliamo di metabolismo lento

Il metabolismo, infatti, è un insieme di reazioni chimico-fisiche per  ottenere molecole più complesse a partire da molecole semplici, o al fine di scindere molecole complesse, come quelle che assumiamo con l’alimentazione, e di ottenere invece molecole più semplici.

Il metabolismo si distingue in basale e intermedio.

Metabolismo basale è il quantitativo di energia che occorre al nostro organismo per funzionare a riposo;  (per mantenere le funzioni respiratoria, cardiaca ed omeostatica)

Metabolismo intermedio, è l’energia necessaria a metabolizzare le molecole che assumiamo con l’alimentazione.

Metabolismo lento per quali fattori rallenta?

Su alcuni aspetti come il sesso e l’età non possiamo ovviamente intervenire ed è certo che  con l’avanzare degli anni il metabolismo tende drasticamente a rallentare.  Ma allora su cosa possiamo intervenire per evitare un  metabolismo lento ?

Quali sono i fattori che influenzano la sua velocità ? 

Sesso dell’individuo, in genere l’uomo ha un metabolismo più veloce in quanto ha più massa muscolare, la donna avendo meno massa muscolare ha di natura un metabolismo lento (rispetto all’uomo) anche se un caso a parte sono i periodi di gravidanza ed allattamento.

Età, nei bambini il metabolismo è velocissimo, poi rallenta dopo i 30 anni  e poi ancora di più dopo i 60.

Stile di vita sedentario, scarsa attività fisica corrisponde ad una scarsa richiesta da parte dell’organismo di consumo di energia = metabolismo lento.

Menopausa, con un calo degli ormoni tiroidei abbiamo anche un  metabolismo lento.

Intolleranze alimentari, il sistema immunitario risponde con l’infiammazione, questo processo  stimola i macrofagi che rilasciano a loro volta citochine che vanno a causare insulino-resistenza.

Stress,  quando siamo in un periodo stressante, il nostro sistema nervoso ci porta a mangiare cibi in maniera casuale e continua, specialmente dolci e carboidrati. Ovviamente una alimentazione scorretta e disequilibrata è fonte di metabolismo lento.

Condizioni quali anoressia e bulimia (con la bulimia  si introduce tanto cibo, ma si ricorre a metodi quali il vomito per non metabolizzare il cibo ingerito), portano ad una introduzione di calorie molto bassa, a causa di ciò tutti gli altri processi si fermano o comunque rallentano, e tra questi il metabolismo.

Situazione ormonale, una scarsa produzione degli ormoni della tiroide (ipotiroidismo) può  rallentare notevolmente i processi metabolici, mentre una produzione oltre il normale di tali ormoni (ipertiroidismo), può portare ad una accelerazione del metabolismo.

Se sono in sovrappeso è colpa del mio metabolismo lento!

NON E’ COSI’ ! Il metabolismo lento, può essere una conseguenza del sovrappeso ma non può esserne la causa!

La lentezza del metabolismo infatti può essere determinata da uno stile di vita sedentario e da un alta percentuale di massa grassa rispetto alla magra, modificando questi aspetti e quindi praticando sport e seguendo una dieta sana e bilanciata automaticamente il metabolismo tenderà ad accellerare o quanto meno a normalizzarsi.

L’alimentazione riveste un ruolo molto importante per la qualità del metabolismo.

Thè verde , fucus,  ginseng, possono essere dei coadiuvanti di accelerazione del metabolismo.

Cosa mangiare quindi per riattivare il metabolismo?

Una dieta a base di proteine, può essere di aiuto in quanto queste vengono metabolizzate in modo molto più lento rispetto ai carboidrati che sono invece metabolizzati velocemente, e  l’organismo metabolizza per periodi di tempo più lunghi e questo processo va a velocizzare il metabolismo stesso.

E’ meglio assumere più cibi proteici (carne, uova, soia, pesce, frutta secca, legumi, cereali), e ridurre invece al minimo i cibi a base di carboidrati (pane, pasta, dolci).

Piccoli spuntini durante il giorno, ad esempio a metà mattina e metà pomeriggio accelerano il metabolismo in quanto in tal modo, il processo digestivo viene maggiormente innescato con conseguente maggior richiesta e consumo di energia da parte dell’organismo.

Sport e massa muscolare per accelerare il metabolismo. 

La sedentarietà può essere causa del rallentamento del metabolismo. Infatti è importantissimo, al fine di accelerare un metabolismo lento o di mantenere inalterato un buon metabolismo, fare attività fisica.

Quando si fa esercizio fisico, l’organismo prende l’energia che gli occorre dai magazzini di acidi grassi che vi sono nel tessuto adiposo; grazie a questo meccanismo, si va ad eliminare massa grassa e mettere su massa magra. Questo a sua volta porta a ridurre il peso corporeo e quindi a contrastare l’eventuale sovrappeso e il rallentamento del metabolismo che ne può derivare.

E’ consigliato, anche nelle donne, fare un allenamento con i pesi, in quanto tale attività aiuta a bruciare maggiormente calorie. 

Un buon tono muscolare permette di bruciare calorie anche in condizioni di riposo. 

Quindi  Attività fisica ed Alimentazione sana alleati per combattere il metabolismo .